Vision

La visione comune è quella di consolidare la presenza del gruppo in Italia ed all’estero, e di proporsi come eccellenze ed icone di professionalità.

L'acqua è il fulcro del nostro essere sul mercato, dobbiamo distinguerci per l'innovazione delle proposte.

Distintiva la presenza nel settore della cosiddetta Green Economy in cui, diversificando i propri servizi, si vuole costituire una rete di aziende che possano mettere in comune le competenze per seguire un intero processo: dalla progettazione di un impianto, all’avviamento, al mantenimento e alla gestione, mettendo a frutto le competenze aggregate nel tempo per sviluppare sinergie e ulteriore crescita. In campo sanitario, invece, vuole confermarsi come operatore di qualità, orientato all’innovazione e alla ricerca e sempre vigile e attento ai bisogni sociali e della solidarietà.

Mission

Bona Dea si pone 2 obiettivi principali, che persegue acquistando gestendo e vendendo partecipazioni. La sua attività è diretta a:

1. incrementare il valore del Gruppo

- Supplendo alle mancanze di alcune società del Gruppo, attingendo alle competenze delle altre

- Diversificando le attività per ampliare la presenza del Gruppo in vari settori

- Creando una rete di aziende

- Promuovendo una continua attività di comunicazione che possa rafforzare l’immagine delle singole società e del Gruppo intero

2. migliorare l’efficienza delle società del Gruppo

- Applicando un efficiente controllo dell’andamento delle partecipazioni

- Ottimizzando processi e organizzando servizi comuni per la riduzione dei costi

- Gestendo le risorse umane, con lo scopo di sviluppare il senso di appartenenza e la condivisione dell’obiettivo comune della crescita.

Chi Siamo

Bona Dea nasce per volontà di Pier Giorgio Romiti come Capogruppo di alcune società operative in diversi settori.

L'acqua è il fulcro del nostro essere sul mercato, dobbiamo distinguerci per l'innovazione delle proposte.

Nel tempo, oltre alla formulazione della strategia e alla gestione finanziaria, si è avvertita l’esigenza di accentrare anche le attività di amministrazione e di controllo, che ora sono svolte dalla capogruppo per conto di tutte le controllate. Accentrando la visione e stabilendo obiettivi comuni, la capogruppo agisce nell’interesse delle proprie aziende contribuendo ad ampliare il loro campo di azione, lavorando per ottenere la fiducia di istituti bancari, sviluppando al meglio le potenzialità di ogni singola società e l’integrazione fra di loro.

Modello 231

Bona Dea ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica a norma dell’art. 11 della Legge 29 settembre 2000, n. 300” e successive modificazioni e integrazioni, ha implementato il Modello di organizzazione, gestione e controllo ed istituito l’Organismo di Vigilanza o OdV, preposto alla vigilanza sul funzionamento e sull’osservanza del Modello, come previsti dall’art. 6 del Decreto stesso. In tale ambito, Bona Dea ha definito un Codice Etico per definire l’insieme dei valori di etica aziendale che la Società riconosce, accetta e condivide, e l’insieme di responsabilità che le stesse, nonché i rispettivi collaboratori, assumono nei rapporti interni ed esterni. Il Codice costituisce parte integrante del Modello di organizzazione, gestione e controllo della Società. Di seguito i link per consultare la versione pdf del Codice Etico e del Modello Organizzativo della società. Codice Etico Modello Organizzativo – Parte Generale – Modello Organizzativo – Parte Speciale -

X
- Enter Your Location -
- or -